Stai navigando in → Home pageIl volontariato → Le Dieci Regole d'Oro

Il logo ABIO Ŕ un marchio registrato e i testi presenti sul sito sono di proprietÓ di Fondazione ABIO Italia Onlus. La riproduzione parziale Ŕ possibile solo a fronte di un'autorizzazione scritta da parte della Fondazione ABIO Italia Onlus.


ABIO Pavia Onlus
per il Bambino in Ospedale

sede c/o Reparto Pediatria
Policlinico San Matteo
V.le C. Golgi, 19 - 27100 Pavia
Tel. 346 2358628

scrivi ad ABIO Pavia

LE DIECI REGOLE D'ORO
Ci˛ che i volontari DEVONO o NON DEVONO fare

1. Aspetto e portamento

DEVONO avere un aspetto curato.

NON DEVONO essere in disordine.

2. Atteggiamento con i bambini

DEVONO creare e mantenere un ambiente sereno tra i bambini.

NON DEVONO comportarsi con insofferenza o essere irascibili.

3. Coinvolgimento al gioco

DEVONO coinvolgere i bambini al gioco con pazienza e dolcezza.

NON DEVONO costringere i bambini al gioco, imporsi con la forza.

4. DisponibilitÓ verso i bambini

DEVONO essere disponibili con tutti in egual misura.

NON DEVONO mostrare nÚ fare preferenze fra i bambini.

5. Distribuzione dei giochi

DEVONO saper valutare quali giochi sono adatti a ciascun bambino.

NON DEVONO fare giocare i bambini con giochi inadatti alla loro etÓ.

6. Coinvolgimento dei genitori

DEVONO far partecipare i genitori ai giochi dei bambini.


NON DEVONO trascurare i genitori, nÚ emarginarli.

7. Rispetto dei limiti del proprio ruolo

DEVONO tranquillizzare i genitori e favorire il colloquio con i medici.

NON DEVONO dare consigli ai genitori sulla terapia nÚ sostituirsi al medico.

8. Discrezione

DEVONO offrire il proprio aiuto ai genitori con discrezione e prestare attenzione a ci˛ che dicono.

NON DEVONO competere con i genitori, esprimere valutazioni sull'aspetto fisico del bambino.

9. Atteggiamento verso i bambini senza genitori

DEVONO favorire gradualmente l'inserimento dei bambini nel gruppo.

NON DEVONO considerare i bambini senza genitori come "proprietÓ" esclusiva.

10. Attaccamento verso i bambini

DEVONO dedicarsi a tutti i bambini e favorire l'alternarsi dei volontari.

NON DEVONO essere possessivi e rendere esclusivo il rapporto col bambino.

2010/2019 ABIO PAVIA